Taranto nella tempesta- Non si riescono a contare nemmeno i morti

Rovinoso tornado nella città pugliese, giù una palazzina e ciminiera della cokeria del blocco siderurgico. Un disperso e venti feriti. Danni a una scuola, sei bambini contusi.
Un fulmine  ha causato il crollo di un camino di una cokeria dell’Ilva, che fortunatamente non ha provocato danni alle persone. A causa del forte vento, nell’area portuale adibita al carico e scarico del materiale del siderurgico, sono crollati anche alcuni caricatori. E’ in corso, per motivi di sicurezza, l’evacuazione del siderurgico di Taranto  Intanto, nell’area portuale, tre persone sarebbero disperse, una probabilmente finita in mare a causa del fortissimo vento che ha investito la città.  Sono caduti diversi quintali di cemento e vi sono alcuni feriti. Sul posto ci sono diverse ambulanze, mezzi dei vigili del fuoco, carabinieri e polizia. A Statte, proprio a ridosso delll’Ilva, la tromba d’aria ha investito una scuola media: sei bambini sono rimasti feriti in modo lieve e sono stati portati nell’ospedale Moscati di Taranto per essere medicati.
L’azienda ha subito gravi danni strutturali ancora da quantificare, tutta l’area ghisa è sotto controllo e non vi sono stati incendi. Sono crollati un capannone all’imbarco prodotti, una torre faro e un camino delle batterie uno e tre. Incerta la sorte di un operaio che era a bordo di una gru scaraventata in mare dal vento. Grandi disagi anche in città.
Si parla di tre vittime, secondo il sindaco
“Si parla di tre vittime – dice il sindaco Ippazio Stefano – ma non abbiamo certezze”. I feriti sono una ventina, mentre i sommozzatori sono al lavoro per cercare il manovratore del mezzo meccanico che si trovava sulla banchina dell’acciaieria. Sul posto ci sono diverse ambulanze, mezzi dei vigili del fuoco, carabinieri e polizia. Vicino al camino spezzato si vedono levarsi fiamme, forse prodotte dal fulmine che ha colpito la ciminiera. Molte lamiere sollevate da impianti Ilva bloccano le strade adiacenti. Dalla strada provinciale per Statte si notano all’interno dello stabilimento focolai di incendio provocati dalla caduta di pezzi delle ciminiere e da alcuni scoppi. I gasometri all’interno della fabbrica sono stati messi in sicurezza. All’esterno del siderurgico si sono notati gruppi di lavoratori che hanno abbandonato lo stabilimento. ”Non si segnalano vittime e la situazione è tornata sotto controllo” spiegano fonti della questura. La zona dell’Ilva è al momento interessata da violentissime raffiche di vento.
Annunci


Categorie:Senza categoria

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

SCIENZA E CULTURA - SCIENCE AND CULTURE

Lo stato dell'arte tra storia e ricerche contemporanee - State of the art: history and contemporary research

ORIENTALIA

Studi orientali - Études Orientales - Oriental Studies

STORIA E SOCIETA' - HISTORY AND SOCIETY

POLITICA/POLITICS - SOCIETA'/SOCIETY- ECONOMIA/ECONOMY - CULTURA/CULTURE

NEODRAMMATURGIA

TEATRO E RICERCA - THEATRE AND RESEARCH

LOST ORPHEUS ENSEMBLE

Modern Music Live BaND

Il Nautilus

Viaggio nella blogosfera della V As del Galilei di Potenza

Sonus- Materiali per la musica moderna e contemporanea

Aggiornamenti della Rivista "Sonus"- Updating Sonus Journal

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

ANTONIO DE LISA - SCRITTURE / WRITINGS

Teatro Arte Musica Poesia - Theatre Art Music Poetry

In Poesia - Filosofia delle poetiche e dei linguaggi

Blog Journal and Archive diretto da Antonio De Lisa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: