I dati allarmanti del cyberbullismo: 23,5% lo commette, il 26% lo subisce

Cyberbullismo? In Italia uno studente su quattro lo compie o lo subisce. Il 23,5% dei ragazzi commette atti di bullismo via web, e il 26% li subisce. Sono i dati che emergono da uno studio presentato oggi a Roma dell’osservatorio Open eyes, di cui fanno parte il Miur, l’associazione ChiamaMilano, l’Istituto Niccolò Machiavelli, il dipartimento di Psicologia dell’Università di Napoli. I dati sono stati diffusi dal ministero in occasione della Conferenza internazionale «Cyberbullismo e rischio devianza» organizzata per fare il punto sulle politiche di contrasto in atto nelle scuole e lanciare interventi mirati.

Secondo la ricerca, il cyberbullo è soprattutto maschio. E tra le pratiche di cyberbullismo più diffuse c’è il cosiddetto flamming, ovvero l’invio di singoli messaggi violenti o volgari, insieme alla denigration – cioè la diffusione sul web o via sms di messaggi falsi e denigratori per danneggiare la reputazione della vittima – e all’impersonation, che sarebbe la generazione di una falsa identità a nome della vittima per danneggiarla.

L’80,5% dei ragazzi usa il web per comunicare, il 52,3% per navigare sul web, il 40,5% per giocare, il 33,3% per studiare, il 18% per conoscere nuove persone, l’8,5% per progettare siti. Su un campione di 2.419 intervistati, il 23,5% dice di aver comesso atti di cyberbullismo, il 26% di averli subiti.

Il 17,8% dei maschi commette atti di flamming, insieme all’8,7% delle bulle. Il 10,2% dei cyberbulli maschi e il 6,9% delle femmine compie atti di denigration. L’8,6% dei bulli del web maschi e il 4,1% delle femmine compie atti di impersonation. L’8,4% dei cyberbulli e il 3,8% delle cyberbulle pratica l’exclusion, ovvero l’esclusione della vittima dai gruppi di condivisione e di amici.

In Europa, l’Italia è fanalino di coda, ma per una volta questo è un dato positivo. Il nostro paese infatti si colloca ai livelli più bassi nel contesto europeo: a fornire i dati è Chterine Blaya, responsabile dell’Osservatorio europeo della violenza a scuola. In Europa il 19% è vittima di bullismo, sia online che offline. Le vittime di cyberbullismo sono il 6%. Per l’Italia i dati sono 11% e 2%.

Fonte: Articolo pubblicato da Pubblico giornale



Categorie:Senza categoria

Tag:

2 replies

Trackbacks

  1. Giovani, disagio, legalità: il Progetto e gli articoli pubblicati « Cronaca e Storia
  2. Giovani, disagio, legalità: progetti di ricerca – Antonio De Lisa – Scritture / Writings

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

ANTONIO DE LISA- PITTURA, TECNICHE MISTE E DISEGNI / PAINTINGS, MIXED MEDIA AND DRAWINGS

Pittura - Scultura - Grafica - Mixed Media / Painting - Sculpture - Graphic - Mixed Media

ORIENTALIA

Studi orientali - Études Orientales - Oriental Studies

STORIOGRAFIA - HISTORIOGRAPHY - HISTORIOGRAPHIE

POLITICA/POLITICS - SOCIETA'/SOCIETY- ECONOMIA/ECONOMY - CULTURA/CULTURE

ANTONIO DE LISA COMPOSER & LOST ORPHEUS ENSEMBLE

Storia, Musiche, Concerti - History, Music, Concerts

Il Nautilus

Viaggio nella blogosfera della V As del Galilei di Potenza

Sonus- Materiali per la musica moderna e contemporanea

Aggiornamenti della Rivista "Sonus"- Updating Sonus Journal

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

ANTONIO DE LISA - SITO PILOTA / PILOT SITE / SITE PILOTE

Teatro Arte Musica Poesia - Theatre Art Music Poetry - Théâtre Arts Musique Poésie

In Poesia - Filosofia delle poetiche e dei linguaggi

Blog Journal and Archive diretto da Antonio De Lisa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: